Euroluce 2015: a cura di Giorgia Rossato

Visite: 350

Nell’ Anno Internazionale della Luce, proclamato dall’Unesco proprio per il 2015, si è tenuta a Milano EUROLUCE,

la biennale dedicata all’eccellenza nel mondo dell’illuminazione giunta alla sua 28a edizione. Il salone biennale dedicato all’illuminazione è un appuntamento mondiale all’interno del Salone del Mobile, che si rivolge agli operatori del settore, ai produttori e distributori, agli acquirenti, ma anche designer ed architetti, proponendo i grandi classici evergreen, ma soprattutto le novità delle migliori aziende, che presentano anche le innovazioni in fatto di materiali e tecnologie che contribuiranno a determinare le tendenze del mondo della luce per il futuro. Tecnologia e bellezza in un salone con più di 500 espositori da tutto il mondo, un appuntamento privilegiato del panorama internazionale su una superficie espositiva di quasi 50.000 mq.

Euroluce è la più importante manifestazione di settore, nella quale vengono presentate le novità in fatto di corpi illuminanti architetturali, per il residenziale, l’ufficio, i negozi, l’ospitalità e l’outdoor oltre a sorgenti luminose e software per le tecnologie della luce.
Nella tradizione del Salone, per coinvolgere nella magia della luce anche un pubblico non professionista, Euroluce 2015 è accompagnata da un evento collaterale realizzato nel centro della città di Milano.

La novità di questa edizione sono state le SOSPENSIONI: scenografiche, suggestive, importanti, originali e grandi. Corpi illuminanti che non passano inosservati, anzi catalizzano l’attenzione e sono destinati a diventare i protagonisti indiscussi del living. Sono pezzi di grande impatto realizzati con materiali della tradizione come il vetro soffiato lavorato secondo le antiche tecniche muranesi, o innovativi come quelli in materie plastiche, leggere e resistenti.
Le forme sono in grado di soddisfare tutti i gusti per cui si va dai modelli che riprendono i fastosi decori barocchi dei lampadari settecenteschi a quelli che hanno linee essenziali e stilizzate secondo i canoni del design contemporaneo. Alcune sospensioni sembrano vere e proprie sculture e sono in grado di creare giochi di luce sul soffitto, altre invece sono semplici e poetiche come bolle di sapone che fluttuano nell’aria.

Tra le sospensioni presentate in Euroluce si distinguono i fastosi lampadari in stile veneziano settecentesco, interamente realizzati a mano con cura maniacale per i dettagli e con preziose finiture in foglia oro o foglia argento, le sospensioni formate da cristalli disponibili in misure e colori diversi, le sospensioni in ceramica interamente realizzate a mano dal raffinato design nordico, sottolineato dal colore bianco o nero che ne permettono l’utilizzo sia in contesti classici che moderni e corpi illuminanti in vetro bianco soffiato e acidato sospesi per mezzo di cavi a lunghezza regolabile che sembrano tanti palloncini che fluttuano nell’aria.

La tendenza nell’illuminazione dettata da Euroluce 2015 è quindi l’utilizzo di sospensioni enormi, che stupiscono per forme, colori e che diventano vere e proprie opere d’arte. Che il design e l’arte evolvano di pari passo non è una novità: negli anni ’20 il Bauhaus la faceva da padrona con il connubio tra funzionalità ed estetica ovvero l’utilità del prodotto sposava le linee pulite non lontane dalle ricerche di Piet Mondrian e della sua arte di pura astrazione. Negli anni ’70 e ’80 l’aspetto ludico surcalssò la funzionalità del corpo illuminante, rapportandosi alle novità artistiche di quei decenni: da Sottsass, figura centrale del design internazionale, a Mendini rinnovatore del design italiano della fine anni ‘70, fino a Philippe Starck, Ron Arad e Michael Graves decenni in cui lo slancio estetico ed espressivo del design si lega sempre più alla personalità e al background socio-culturale dei progettisti.

Oggi giorno che nel design tutto sembra essere già stato detto, si sperimentano nuovi materiali e tecnologie e si guarda al passato rivisitandolo e reinterpretandolo.

Commenti (0)

Non ci sono ancora commenti

Lascia i tuoi commenti

Invio commento come ospite.
Allegati (0 / 3)
Condividi la tua posizione
Digitare il testo presente nell'immagine qui sotto. Non è chiaro?