Il Design Bicolore

Redazione
Visite: 453

Nuova fonte d’ispirazione per l’arredamento di casa. Selezionare un colore unico è sempre difficile, ma ad aiutare gli eterni indecisi arriva la tendenza del design bicolore: sia per

l’arredamento che per le decorazioni, in interessanti double mix di colori. Nell’interior decor, le regole raccomandano: “due colori: entrambi protagonisti; tre colori: attenzione agli abbinamenti, quattro colori: fuori strada”.

Iniziamo con il grigio, un colore/non colore e per questo motivo è il più delle volte si abbina perfettamente sia con tinte accese, come il giallo, che con le tinte pastello, come il rosa. Bisogna essere scrupolosi nella scelta delle tonalità, soprattutto per quanto riguarda la sensazione cromatica del proprio ambiente di casa. Le tonalità chiare, per l’appunto, si addicono ad un home interior piuttosto femminile, mentre quelle calde ad uno più maschile.

I colori di tendenza da abbinare nell'arredamento della primavera 2016, hanno una missione ben chiara: allietare la vista con la loro freschezza. Quindi appartengono a tonalità con la precisa intenzione di allontanarsi quanto più possibile dalla frenesia moderna. Il binomio cromatico che racchiude in sé queste caratteristiche, con una punta nostalgica dalle tonalità romantiche, è l’abbinamento del rosa quarzo con il serenity. Il rosa quarzo è un tono di rosa leggero, che trasmette vicinanza e serenità, incarnando alla perfezione il tepore primaverile. Al contrario il serenity è un azzurro sbiadito, associabile istintivamente alla pace ed alla quiete. La loro combinazione risulta essere particolarmente equilibrata ed armonica. Sulla superficie di un tappeto, ad esempio, questi colori pastello, possono far parte di un arredamento per tutto l’anno, arricchendo l’abitazione di uno charme chiaramente primaverile.

La proposta del bicolore coinvolge già da tempo le pareti. L’effetto sembra complesso, ma in realtà è piuttosto semplice. L’importante è non creare un eccessiva confusione mantenendo abbastanza omogenea la stesura del colore. Il risultato finale dovrebbe assomigliare ad una virtuale linea d’orizzonte sulla parete di casa.

Il bicolore più frequentemente consigliato per l’home interior, ma non solo, rimane ancora il bianco con il nero, ma la combinazione del grigio con un giallo sole o un azzurro cielo, esalterà a pieno qualunque spazio di casa con tocco primaverile.

Il carattere distintivo dei colori della primavera 2016 è senz’altro rappresentato dall’ossimoro di “quiete vivacità”, a simboleggiare il contrasto ideale fra l’architettura moderna e il silenzio della natura.

Commenti (0)

Non ci sono ancora commenti

Lascia i tuoi commenti

Invio commento come ospite.
Allegati (0 / 3)
Condividi la tua posizione
Digitare il testo presente nell'immagine qui sotto. Non è chiaro?