Tritordeum: Nuovo Cereale

Redazione
Visite: 497
Il Tritordeum è un nuovo cereale innovativo ancora poco conosciuto. Intanto sottolineamo che  il tritordeum non è un OGM, come si potrebbe pensare, bensì un cereale “ibrido”.

Infatti, deriva dall'incrocio di due cereali diversi: il grano duro e un tipo particolare di orzo selvatico. E' una specie coltivata in maniera naturale, che richiede pochi fertilizzanti ed è per questo un tipo di cereale resistente e facilmente coltivabile. 

il Tritordeum ha anche importanti caratteristiche nutrizionali:

è un cereale con una percentuale proteica più alta rispetto ai cereali tradizionali e questo permette una digeribilità maggiore;

naturalmente gode di alta presenza di fibre. La fibra è un'insieme di sostanze di origine vegetale che resistono agli acidi digestivi dello stomaco e raggiungono indenni il nostro intestino.
Qui la fibra ha un'azione principalmente prebiotica, cioè viene fermentata dalla flora batterica intestinale, e per questo porta ad una migliore funzionalità intestinale.
La fibra dietetica si può trovare in molti prodotti integrali, come in pane, la pasta o in alcuni cereali come appunto il Tritordeum, ma anche in frutta e verdura;

oltre a portare ad un beneficio nella regolarità intestinale, la fibra porta a tantissimi altri vantaggi per la nostra salute, come un'abbassamento del valore del colesterolo, dei trigliceridi, della glicemia ma anche ad un aumento del senso di sazietà. Al giorno d'oggi dove la maggior parte dei cibi è raffinato si soffre di una grande carenza di fibra.

Un'altro nutriente da sottolineare presente nel Tritordeum è l'acido oleico, che è un acido monoinsaturo che troviamo anche nell'olio extravergine d'oliva e che ha dimostrato avere un'azione protettiva a livello cardiovascolare.
L'acido oleico, che troviamo in particolare nell'olio extravergine d'oliva, si è dimostrato uno degli alimenti con più benefici ed è infatti alla base della dieta mediterranea, dieta consigliato da tutti i medici per la sua azione preventiva nei confronti di tantissime malattie.

Nel Tritordeum è anche presente una sostanza antiossidante che si chiama luteina e che viene spesso consigliata per le sue azioni protettive a livello degli occhi e della pelle.
La luteina è una sostanza che il nostro corpo non è in grado di sintetizzare e per questo è necessario introdurla attraverso la dieta e la si può trovare soprattutto in alimento di origine vegetali come gli spinaci, il radicchio rosso, la rucola, cavoletti di Bruxelles e, in questo caso, in cereali come il tritordeum.

Il glutine di Tritordeum si digerisce meglio.  Rispetto al frumento, ha un contenuto del 60-70% in meno di proteine del glutine responsabili dell’intolleranza celiaca.
Per questo, il Tritordeum ti fa stare meglio. Un’alternativa per persone con intolleranza alimentare, non idoneo per patologie celiache.

Possiamo intuire quindi che il Tritordeum è un cereale ricchissimo a livello nutrizionale.

Con questo fantastico cereale potete impastare tutti i prodotti da forno che desiderate, come il  pane, le tigelle e le piadine... Ma non solo!

E' utile sottolineare  che il Tritordeum è un cereale davvero innovativo ed è importantissima la ricerca verso nuovi tipi di cereali attraverso la sperimentazione
nel settore agricolo verso un'aumento della biodiversità.

A cura della Dottoressa Eleonora Turci

Oltre alla farina di Tridordeum  per poter cucinare cio' che desiderate,  sono già disponibili barrette, biscotti, birra e tanto altro!

Tutta la Gamma la trovate da Pasta Menozzi a Carpi, in Via Pola Esterna, 4 a Carpi.

Con il Loro Punto Vendita si rivolgono sia a Ristoranti, Pizzeria che a Privati.

Ascolta la puntata dedicata su Life On Air, andata in onda il 19 Giugno 2018 su www.radio5punto9.it

 

 

 

 

 

 

Commenti (0)

Non ci sono ancora commenti

Lascia i tuoi commenti

Invio commento come ospite.
Allegati (0 / 3)
Condividi la tua posizione
Digitare il testo presente nell'immagine qui sotto. Non è chiaro?