Questo sito usa i cookies per offrirti la migliore esperienza di navigazione sul sito. Inoltre, tramite l'iscrizione  volontaria alla News Letter, raccoglie alcuni Dati Personali dei propri Utenti.
Clicca su Privacy Policy e scopri sia la Cookie Policy che l'Informativa sul Trattamento dei Dati Personali (Regolamento Ue 679/2016, GDPR).

 

Stampa

Haloterapia e Politzer Crenoterapico

Redazione
Visite: 1390

Haloterapia e politzer crenoterapico: nuova combinazione terapeutica. A cura del Dott. Antonio Trichini

Una nuova associazione terapeutica, messa a punto dal Dr. Antonio Trichini, permette di unificare i benefici dell’Haloterapia con grotta del sale Aerosal e del Politzer crenoterapico solfureo vibrato.
La grotta di sale Aerosal è l’unico prodotto certificato dall’Istituto Superiore di Sanità ed è uno strumento di benessere che richiama il principio dell'haloterapia (terapia che si basa sulla somministrazione inalatoria di cloruro di sodio addizionato a ioduro di sodio).

Il sale utilizzato è preparato e confezionato in apposito laboratorio dell'azienda e certificato, a differenza di altri sistemi che micronizzano e frantumano il sale direttamente nell'erogatore impedendo un dosaggio e una sterilità controllata. Viene infatti utilizzato sale iodato in una piccola percentuale per simulare l'aria del mare e per mantenere corretto il livello di esposizione di iodio.

Potendola inquadrare come terapia naturale, è doveroso precisare che non serve per sostituire le terapie convenzionali, ma serve ad affiancarle, in modo tale da avere un obiettivo unico: quello di ridurre la terapia farmacologica e di migliorare la qualità della vita.

L’Haloterapia con grotta di sale Aerosal è adatta a tutte le fasce d'età, è indicata nelle bronchiti croniche ostruttive e non ostruttive, nelle comuni affezioni a carico delle alte vie respiratorie quali, laringiti, faringiti, rinosinusiti, adenoiditi, tonsilliti, e nelle frequenti infezioni virali. L’haloterapia normalizza la normale flora cutanea superficiale.
Le particelle di sale nebulizzate a secco nella camera del sale da uno speciale apparecchio, sono di dimensioni ideali per raggiungere tutte le sezioni delle vie respiratorie. "Il cloruro di sodio inalato è in grado di far funzionare al meglio quell’insieme di piccole ciglia di cui sono dotate le cellule che tappezzano le vie respiratorie che, con movimenti molto frequenti, regolari e coordinati, trasportano il sottile strato di muco che le ricopre verso il cavo orale. Si ottiene così una continua detersione dell’intero albero respiratorio.

Nel muco, infatti, restano intrappolati virus e inquinanti atmosferici. Il sale inalato ha inoltre un effetto battericida: vi è infatti una dimostrata diminuzione della carica batterica presente nelle vie aeree. In altre parole il sale inalato, che si deposita nelle prime vie, interferisce con la sopravvivenza dei batteri che vengono a trovarsi in un ambiente a loro poco favorevole.

L’Aerosal può trovare una sua positiva indicazione anche per altre situazioni gravi come la fibrosi cistica, caratterizzata dalla produzione di muco molto denso e difficile da eliminare o, ancora, in caso di bronchiolite che comporta spesso ricoveri e l’innescarsi di episodi ricorrenti di broncospasmi per parecchi mesi successivi al primo episodio. Studi condotti su persone asmatiche poi, hanno dimostrato come il trattamento con il sale inalato nelle grotte sia risultato positivo nel favorire la riduzione dell’iperattività bronchiale.

Il Politzer crenoterapico solfureo vibrato è un dispositivo che permette di convogliare i gas liberati dall’acqua solfurea di Tabiano, nelle cavità dell’orecchio medio (la tuba di Eustachio e cavità timpanica).
Per facilitarne la diffusione i gas vengono sottoposti all’azione meccanica di un vibratore sonico. Il procedimento viene eseguito tramite una “oliva” in materiale plastico monouso parzialmente introdotta in un orifizio nasale con contemporanea chiusura della narice controlaterale. Attraverso atti fonoarticolatori e deglutitori periodici il paziente favorisce l'apertura della tuba consentendo la maggiore diffusione del gas all'interno dell'orecchio medio, migliorando quindi l'efficacia della cura.

La particolare conformazione della tuba rende questa metodica particolarmente indicata nel bambino.Nella mia pratica giornaliera, ho unito queste due metodiche ottenendo risultati più che soddisfacenti.
Tutti i bambini con affezioni delle alte vie respiratorie ( riniti catarrali, ipertrofia adenoidea, otiti medie secretive, sordità rinogena), traggono enorme beneficio dall’inalazione di particelle di sale micronizzato e iodio durante le sedute di Haloterapia. L’azione mucolitica permette di fluidificare le secrezioni e di espellerle con più facilità, ma a livello dell’orecchio medio si riscontrano in genere le difficoltà maggiori.

L’associazione dell’insufflazione con Politzer crenoterapico solfureo vibrato, alla fine di ogni seduta di haloterapia, permette di “spingere” le secrezioni che ostruiscono le tube di Eustachio e la cassa del timpano e di far ventilare quindi l’orecchio medio”
I cicli sono composti da 12 sedute e in base alla problematica diagnosticata durante la visita si decide se effettuarne 2,3 o 4 a settimana
Durante il percorso si controlla l’andamento della terapia e tramite il Timpanogramma, l’avvenuta ventilazione dell’orecchio medio.

 Dott. Antonio Trichini

6D3A3042

Riceve presso lo Studio Medico
in Via Don Primo Mazzolari, 5/A- Carpi- 
Info 380 7578640  www.antoniotrichini.it