Tonsilliti e Tonsilloliti

Redazione
Visite: 1179

Nuova Metodica Ambulatoriale per la Risoluzione delle Tonsilliti ricorrenti e la Formazione di Tonsilloliti. Intervista al Dr. Antonio Trichini.

Il Dottor Trichini è specialista in Otorinolaringoiatria, uno dei pochi specialisti in Italia ad eseguire una nuova tecnica chirurgica ambulatoriale e in anestesia locale per le problematiche tonsillari.

Le Tonsille palatine, così come le adenoidi e la tonsilla linguale, sono organi appartenenti al sistema immunitario e deputati alla produzione di anticorpi. La massima attività tonsillare si ha intorno al 7° anno di età e prosegue fino alla pubertà. Oltre i 24 anni la tonsilla palatina perde quasi completamente la sua funzione immunologica di protezione, oltretutto compromessa dalle infiammazioni più o meno ricorrenti o croniche dell’orofaringe.


Se le tonsille perdono le competenze di difesa, la loro asportazione NON ha più controindicazioni di tipo immunologico (non si hanno modificazioni o deficit del sistema immunitario ); al contrario, persistere con la terapia antibiotica in maniera prolungata, espone il bambino al rischio di antibiotico-resistenze difficili da trattare.

La patologia Adenotonsillare comprende:
• AdenoTonsilliti acute
• AdenoTonsilliti ricorrenti o croniche
• Roncopatia
• Tonsilloliti
• Otite media catarrale nel bambino
• Neoplasie

L’intervento di tonsillectomia è indicato nelle: Tonsilliti croniche con alterazione dei valori reumatici; Tonsilliti recidivanti con più di 4-6 episodi per anno e marcate ipertrofie tonsillari con conseguente roncopatia e compromissione della respirazione e della deglutizione.

Oggi, grazie all'avvento di una nuova tecnica di Ablazione al Plasma e del Laser Co2 è possibile eliminare del tutto, problematiche che fino a qualche anno fa erano risolvibili esclusivamente con la chirurgia tradizionale.

L’intervento di laminectomia tonsillare superficiale, è una nuova metodica che ha fortemente ridotto il numero di tonsillectomie con chirurgia tradizionale.
L'intervento è ambulatoriale ma assistito e monitorizzato da un anestesista, non è necessario alcun ricovero, si esegue in anestesia locale, sotto costante controllo visivo ed endoscopico.

La Radiofrequenza al Plasma riduce progressivamente di dimensione le tonsille eliminandone la porzione più superficiale, che è quella che reagisce alle infezioni e che è maggiormente responsabile della sintomatologia dolorosa e della risposta infiammatoria. Non vi è sanguinamento né dolore dopo l'intervento. Nelle tonsilliti extraveliche si eseguono in media 2 applicazioni (con 30 gg. circa di intervallo), in quelle intraveliche e quindi meno ipertrofiche spesso basta anche una sola seduta.

In caso di tonsilla criptica, con predisposizione alla formazione di "Tonsilloliti" e di conseguenza alla fastidiosa alitosi, questa tecnica ci consente di "appianare" la superficie tonsillare evitando in futuro l'accumulo di residuo alimentare e le relative conseguenze.

Con questa tecnica, nei casi idonei, può essere evitato l'intervento chirurgico classico. Secondo M.Jakobowicz (Parigi), nel 70 % dei casi idonei trattati, la terapia laser consente di guarire le tonsilliti recidivanti non focali.

 

 Dott. Antonio Trichini

6D3A3042

Riceve presso lo Studio Medico 
in Via Don Primo Mazzolari, 5/A- Carpi- 
Info 380 7578640 www.antoniotrichini.com

Commenti (0)

Non ci sono ancora commenti

Lascia i tuoi commenti

Invio commento come ospite.
Allegati (0 / 3)
Condividi la tua posizione
Digitare il testo presente nell'immagine qui sotto. Non è chiaro?